Era un esordio molto atteso la pista di Formula che dava spazio alle MTB pronte a percorrere le prime centinaia di metri fino alle ‘acque minerali’ dove si lasciava l’autodromo e si cominciava il saliscendi imolese.

L’emozione ha inizio quando alle ore 10 tutti i biker avevano la testa rivolta verso l’alto per contare i secondi che li separava dal verde, poi…via, verso le prime scaramucce calpestando l’asfalto storico imolese. Spesso già nelle prime battute di una gara si riesce ad intravedere chi da li a poco può fare la differenza. La conferma è arrivata anche oggi da Imola quando nelle prime posizioni anche se in gruppo transitavano Chiarini, Periklis Ilias, Chia Amaya,Tiago Ferreira, Cattaneo e via via gli altri big a ruota che comunque promettevano battaglia. Le prime rampe ripide, i primi passaggi tra i filari di uva sangiovese e le prime velocissime discese cominciano però a fare breccia tra le prime file. Primi elite che si staccano, come il portoghese Ferreira sempre nelle prime posizioni con il compagno Ilias, affiancati da un Cattaneo in ottima giornata e un eroico Chiarini.

Nella seconda parte, composto da numerosi strappi secchi da poco più di qualche centinaio di metri, il gruppetto di i testa era qui composto da Chiarini, Cattaneo e Tiago Ferreira, che alla Gf Over The Hills voleva lasciare un ricordo importante. Dietro le posizioni sembravano congelate. L’entrata sul rettifilo finale era di quella da cardiopalma. Dai cancelli della tribuna coperta, entravano forte i ‘tre moschettieri’ Cattaneo, Chiarini e Ferreira. A quel punto in tanti avrebbero scommesso su Chiarini che sembrava avere la vittoria in tasca. Invece la volata vincente la piazza Ferreira.

Tiago Ferreira con un impeto scatta a  200 metri dalla linea del traguardo in sella alla V9.F (8 Kg di potenza in carbonio di casa Protek), sorprendendo  sia Cattaneo che Chiarini facendo immediatamente il vuoto e arrivando a braccia alzate in vero trionfo davanti al suo team manager Andrea Marconi felicissimo per la vittoria. Chiarini a sua volta ha la meglio su Cattaneo sfortunato per un piccolo incidente all’entrata dell’autodromo. A seguire un ottimo Chia Amaya del team Full Dinamyx e il giovanissimo Rabensteiner,  settima posizione per il campione greco Periklis Ilias, Arias Cuervo e Walter Costa.